Fatti nutrizionali di funghi e cipolle saltate

I funghi e le cipolle sono comunemente considerati un guarnire, ma contano verso il vostro requisito vegetale quotidiano. Adulti devono mangiare almeno 2 1/2 tazze di verdure ogni giorno, secondo le linee guida dietetiche 2010 per gli americani. Sia che siano accatastati in cima a una striscia o gettati in una frittata, ogni ½ tazza di funghi e cipolle rappresenta un quinto delle vostre verdure quotidiane.

Cipolle

Ogni 1/4 tazza di cipolle insaccate ha 29 calorie, 1,71 g di carboidrati, 0,21 g di proteine, 2,35 gr di grasso totale, 0,321 g di grassi saturi e 0,4 g di fibre.

Funghi

Ogni 1/4 tazza di funghi insaccati ha solo 7 calorie, 1,09 g di carboidrati, 0,97 g di proteine, 0,09 g di grasso totale, 0,011 g di grassi saturi e 0,5 g di fibra.

Funghi e cipolle

Un serving di 1/2-cup mescolato di funghi e cipolle sformati ha 36 calorie, 2.8 g di carboidrati, 1.18 g di proteine, 2.46 g di grasso totale, 0.332 g di grassi saturi e 0.9 g di fibra. La quantità di grasso presente è solo ciò che rimane nei funghi e nelle cipolle dopo la fermentazione. Quanto più olio o burro si usa, più grassi e calorie contengono i funghi e le cipolle. Per mantenere il conteggio calorico basso, scollegare qualsiasi liquido in eccesso prima di servire.

minerali

Il contenuto minerale di 1/2 tazza di funghi e cipolle insaccati comprende 5 mg di calcio, 0,13 mg di ferro, 5 mg di magnesio, 35 mg di fosforo, 126 mg di potassio, 6 mg di sodio, 0,2 mg di zinco, 0,083 Mg di rame, 0,035 mg di manganese e 3,8 mcg di selenio.

Il contenuto di vitamine di 1/2 tazza di funghi e cipolle insaccati include 0.4 mg di vitamina C, 0.037 mg di tiamina, 0.134 mg di riboflavina, 1.084 mg di niacina, 0.428 mg di acido pantotenico, 0.056 mg di vitamina B-6, 4.7 Mcg di vitamina K e 1,23 mg di gamma-tocoferolo.

Vitamine

Idee per le lezioni di nuoto per i bambini che hanno difficoltà a trattenere il loro respiro

L’apprendimento di colpi di nuoto può essere abbastanza difficile per molti bambini. Cercando di padroneggiare tenendo il respiro contemporaneamente all’apprendimento di vari colpi potrebbe mettere la sfida al vertice. Alcune idee per le lezioni di nuoto che si concentrano sulla tecnica di respirazione potrebbero aiutare il vostro ragazzo a lavorare fuori i colpi, quindi lei sarà nuotare con facilità.

Trascorrere un po ‘di tempo a praticare il respiro se i bambini stanno lottando con questo aspetto del nuoto, consiglia l’istruttore di nuoto John Tarney, di lezioni di nuotata reso facile. Mostri ai ragazzi questa tecnica prima di spegnere tutta l’aria nei polmoni attraverso la bocca e poi prendendo un respiro profondo attraverso la bocca. Tieni il respiro per circa 10 secondi, contando con le dita. Quando raggiungete 10 secondi, esplodere l’aria e prendere un altro respiro grande per tenere il respiro di nuovo. Invita i bambini a trattenere il loro respiro usando la stessa sequenza di esplodere completamente, prendendo un respiro profondo, tenendolo e ripetendo, in modo da imparare il modello.

È importante per un nuotatore svuotare i suoi polmoni tra i respiri in modo che, quando il viso venga fuori dall’acqua per respirare, non deve espirare prima, afferma l’allenatore di nuoto Marty Gaal certificato da triathlon americano. Per aiutare i bambini a sviluppare questo ritmo durante il nuoto, insegnano l’abilità di soffiare le bolle nell’acqua con la faccia sommersa. Portare la faccia dall’acqua per soffocare e ripetere, saltando le bolle di nuovo sotto l’acqua.

Una volta che i bambini imparano a trattenere il respiro e rilasciarlo in un modello ripetuto, passare ad un’attività che bobbing che metterà in pratica le nuove capacità di mantenere il respiro. Per bob, il bambino dovrebbe prendere un respiro profondo e tenerlo, spostandosi dritto per submergerlo completamente sotto l’acqua. Mentre sotto l’acqua, l’aria viene soffiata e poi il bambino dovrebbe venire di nuovo dopo circa due o tre secondi. Avere il bambino ripetere le bob tra 10 e 20 volte, finché non sembra competente nel processo di esplorazione sotto l’acqua e di prendere un respiro profondo sopra l’acqua.

Lavorare a girare la testa per respirare mentre galleggianti sono inclini nell’acqua. Aiutare un bambino a galleggiare sull’acqua con la faccia sommersa, soffiando le bolle. Ogni uno o due secondi, toccare il ragazzo in testa per indicare che deve girare la testa al fianco e prendere un respiro. Eseguire questa sequenza respiratoria finché il bambino non si sente sicuro e comodo.

Pratica di respiro-tenuta

Soffiare le bolle

Bobbing per i respiro

Toccando a respirare

Naproxen e elevati enzimi epatici

Naproxen è un medicinale che appartiene a una classe di farmaci chiamati anti-infiammatori non steroidei, o NSAIDs. È disponibile in forme di prescrizione e non prescrizione per il trattamento del dolore, dell’infiammazione e della febbre. In casi relativamente rari, l’uso di naproxen può causare danni al fegato. Il medico può cercare questo danno verificando l’aumento di sostanze chiamate enzimi epatici. Consultare il medico prima di prendere un prodotto naproxen.

Naproxen Basics

La MedlinePlus della Biblioteca Nazionale della Medicina degli Stati Uniti elenca potenziali usi per forme nonprescrienti di naproxen che includono la riduzione della febbre e il sollievo di dolore lieve associato a condizioni come il raffreddore comune, i mal di schiena, le mal di testa, l’artrite, la mestruazione dolorosa e il dolore muscolare. Gli usi per le forme di prescrizione del farmaco includono il trattamento di borsiti, tendiniti, gotta, osteoartrite, artrite giovanile, artrite reumatoide e una condizione artrite chiamata spondilite anchilosante. I farmaci a base di naproxen includono prodotti quali Naprosyn, Aleve, Anaprox e Naprelan. Un altro farmaco, Vimovo, contiene una combinazione di naproxen e di un altro farmaco chiamato esomeprazolo.

Enzimi al Fegato Elevato

Gli enzimi sono proteine ​​del tuo corpo che agiscono come trigger chimici per le attività cellulari che ti tengono viva di giorno in giorno. Ogni cellula del tuo corpo produce circa 3.000 enzimi diversi, ognuno dei quali ha un compito biochimico specifico. I danni cellulari all’interno del fegato possono innescare vari gradi di elevazione in tre principali enzimi epatici circolanti nel sangue: AST o aspartato aminotransferasi; ALP o fosfato alcalino; ALT o alanina aminotransferasi. Due ulteriori enzimi epatici – chiamato GGT, o gamma-glutamil transferasi – e LDH, o lattato deidrogenasi – possono anche elevare in risposta ai danni cellulari.

Danno al fegato

Quando prendi il naproxen e alcuni altri tipi di farmaci, il tuo corpo si basa sul tuo fegato per aiutarti a rompere. Se prendi troppo un farmaco o se il tuo fegato procede in modo anomalo lentamente, puoi sviluppare danni al fegato. L’uso del naproxen può talvolta produrre una forma di danno chiamato epatite da farmaci, i rapporti di MedlinePlus. Oltre agli elevati enzimi epatici, segni o sintomi potenziali di problemi di fegato con naproxen includono l’ingiallimento degli occhi o della pelle associati a ittero, prurito, nausea, sintomi simili a quelli riscontrati nei casi di influenza e dolore o tenerezza nel Area sotto il lato destro delle costole.

considerazioni

Per controllare gli enzimi epatici, il medico deve eseguire un test di sangue chiamato pannello di fegato. Mentre questo test può rivelare la presenza di elevazione dell’enzima, non può determinare la causa specifica di tale elevazione e il medico dovrà eseguire ulteriori test diagnostici per individuare la fonte dei problemi al fegato. Se sviluppi sintomi associati al fegato durante il prelievo di naproxen, interrompere l’uso del farmaco e contattare il medico il più presto possibile. Consultare il proprio medico per ulteriori informazioni sugli effetti del fegato di naproxen, nonché informazioni sui potenziali effetti del naproxen su altre parti del corpo.

Muscoli dormienti e tesi

La tensione muscolare può ridurre la qualità del sonno o interferire con i tuoi cicli di sonno. Le tecniche di rilassamento, la modifica della posizione del sonno, il massaggio e l’allungamento possono alleviare questo tipo di tensione. Identificare i fattori e le cause che contribuiscono alla tensione muscolare durante il sonno per aiutarti a apportare modifiche che riducono il disagio. Contattare il medico se la tensione non diminuisce dopo poche settimane.

Le cefalee di tensione causano dolore e tenuta nei muscoli del collo, della testa e del cuoio capelluto. L’allineamento del collo non corretto mentre dorme, rimanendo in una certa posizione di sonno per un lungo periodo di tempo e dormendo in una stanza fredda può causare una malattia di tensione, dice MedlinePlus. Il dolore al collo può influenzare tutti i muscoli, i nervi e le vertebre spinali, tra cui la mascella, la testa, le spalle e le braccia superiori. Dormire in una posizione che tende al collo può provocare dolore e disturbare il sonno.

Dormire sulla schiena può alleviare la tensione muscolare nel collo e nei muscoli circostanti. Dormire su un cuscino che non solleva il collo sopra la colonna vertebrale potrebbe ridurre la tiratura sul collo e sulla testa. Evitando di dormire sul fianco o nello stomaco impedisce al collo di rimanere in posizione distesa per un periodo prolungato. Dormire con le mani sotto la testa può causare il sollevamento delle spalle verso la testa, con conseguente tensione della spalla e del collo.

Otto su 10 persone soffrono di dolore alla schiena, secondo MedlinePlus, dalla tensione muscolare nella schiena, nel collo e nei fianchi. Alcune posizioni di sonno possono alleviare il dolore alla schiena e impedire la tensione muscolare durante il sonno. MayoClinic.com consiglia di ridurre la tensione dormendo sul lato, tirando le ginocchia verso il petto e mettendo un cuscino tra le ginocchia. Mettere un cuscino sotto le ginocchia se dormi sulla schiena incoraggia la curvatura naturale della colonna vertebrale e può esercitare pressioni sui muscoli che forniscono il supporto spinale. Rolling una piccola coperta e posizionandola sotto la piccola schiena mentre posiziona un cuscino sotto il collo può ridurre la tensione muscolare. Mettere un cuscino sotto l’addome può ridurre il dolore alla schiena se dormi sul tuo stomaco.

Lo stretching prima di allentare i muscoli stretti e li rilassa prima di sedersi in una posizione di sonno. Rotoli a spalla, tratti del collo e tratti posteriori riducono la tensione. Fare le spalle, tirare le spalle dietro la schiena, sollevarle verso le orecchie e poi spingerle davanti al tuo corpo. Passare le direzioni dopo cinque cerchi. Per allungare il collo, raddrizzare la spina dorsale e guardare in avanti. Rilassatevi le spalle e abbassate l’orecchio sinistro verso la spalla destra spingendo le dita giuste verso il pavimento. Tenere premuto per 30 secondi e passare i lati. Per allungare la schiena, giacciono sul pavimento. Alza le ginocchia verso il petto e avvolga le braccia intorno a loro. Tirate le ginocchia verso il petto mantenendo le spalle, testa e schiena in terra. Fermati quando si sente un tratto nella schiena e tenere premuto per 30 secondi. L’auto-massaggio, un bagno di bolle o qualsiasi altra forma di rilassamento possono contribuire a ridurre la tensione muscolare prima di andare a dormire.

Tensione della testa e del collo

Rilievo muscolare

Tensione e allentamento

Prevenzione

Olio di senape e colesterolo

La senape, annuale della famiglia dei cavoli, produce piccoli semi neri con una qualità pungente. La pianta di senape nera è nativo nell’Europa meridionale, mentre la pianta di senape ha origine in Asia. L’olio di senape viene utilizzato per cucinare in alcune cucine, in particolare indiane, e offre una serie di benefici per la salute, inclusi gli effetti potenziali di abbassamento del colesterolo.

Abbassa i tuoi livelli di colesterolo difettoso

Due forme di olio di senape hanno mostrato benefici di abbassamento del colesterolo in uno studio pubblicato nel numero di maggio 2011 della rivista “Nutrition”. Nello studio i ricercatori hanno arricchito l’olio di senape regolare con acidi grassi a media catena e hanno alimentato le forme regolari ed arricchite agli animali da laboratorio come il 20 per cento delle loro diete per 28 giorni. L’olio di senape arricchito ha migliorato la digestione di grassi e proteine. I livelli di lipoproteina a bassa densità, colesterolo LDL e trigliceridi sono diminuiti in entrambi i gruppi, ma la riduzione è stata minore nel gruppo oleero arricchito. Entrambi i gruppi hanno mostrato un aumento della lipoproteina ad alta densità, o HDL, la buona forma di colesterolo.

Rafforzare le cellule del sangue rosso

L’olio di senape diminuisce il colesterolo e migliora la struttura delle membrane dei globuli rossi, secondo uno studio pubblicato nel numero di dicembre 2010 della “European Journal of Nutrition”. Nello studio sugli animali da laboratorio, i ricercatori hanno osservato che le membrane dei globuli rossi erano più fragili negli animali con livelli di colesterolo elevati e che gli effetti riducenti del colesterolo dell’olio di senape migliorarono la forza delle membrane dei globuli rossi cambiando la composizione dell’acido grasso delle membrane Ad una forma più polinsaturi.

Proteggi il tuo cuore

Gli oli monounsaturated, inclusi l’oliva, la canola, la senape e il sesamo, forniscono gli effetti più protettivi del cuore, mantenendo elevati livelli di colesterolo HDL mentre abbassano i livelli di colesterolo LDL, afferma Tarla Dalal, autore di “Cuore sano del cuore: Ricette basse di colesterolo basse del grasso”. ” Al contrario, i grassi polinsaturi possono diminuire il colesterolo LDL, ma potrebbero anche ridurre i livelli di colesterolo HDL e i grassi saturi promuovono livelli elevati di LDL. Per una salute ottimale, non consumare più di 6 cucchiaini di olio al giorno e non più di 3 cucchiaini da tè se si ha una tendenza verso il colesterolo alto o la storia di malattie cardiache.

Combattere l’infiammazione

L’olio di senape si distingue per il suo elevato contenuto di acido alfa-linolenico acido essenziale, una categoria che condivide con l’olio di soia, secondo il Dr. Rajiv Sharma, autore della “Guida al Diet Management”. L’acido alfa-linolenico è un acido grasso omega-6 con proprietà antiinfiammatorie, che si trova anche in olio di semi di lino, noci, olio di canapa e perilla.

Dovrebbe una donna basare la sua formazione sul suo ciclo mestruale?

Molti atleti femminili affrontano la sfida di allenarsi intorno al loro ciclo mestruale. Se sei impegnato in un programma di sollevamento, ci sono alcuni fattori che si potrebbe desiderare di prendere in considerazione durante la pianificazione della tua formazione. Anche se le donne individuali incontrano diverse questioni durante il loro ciclo, non c’è ragione importante per impedirti di sollevare. Consultare il proprio medico prima di iniziare qualsiasi programma di dieta o di esercizio.

La maggior parte delle ricerche è condotta in base a diverse fasi del ciclo mestruale e il monitoraggio dei tuoi può aiutare a programmare con successo la tua formazione. La fase follicolare dura dal primo giorno del tuo ciclo all’ovulazione. La fase ovulatoria segue, con la fase luteale che si estende dall’ovulazione all’insorgenza delle mestruazioni. I livelli di estrogeni saranno fluttuanti durante il ciclo, ma sono solitamente più alti durante la fase ovulatoria.

Mentre i vostri ormoni possono oscillare, non c’è alcun cambiamento reale negli ormoni responsabili della riparazione del tessuto muscolare. Così la tua capacità di recuperare da una formazione di resistenza pesante e di generare forza massima dovrebbe essere indefinita. Secondo i ricercatori della Scuola di Esercitazione e Sport Scienza di Sydney, Australia e pubblicata in un’edizione 2001 del “The Journal of Physiology”, i cambiamenti nei livelli ormonali non hanno alcun effetto sulle proprietà contrattuali di un muscolo. Quindi, a meno che non siate crampi abbastanza per influenzare la tua prestazione, non dovrebbe essere alcun problema con la formazione di resistenza.

L’effetto più notevole del ciclo mestruale sulla prestazione è aerobica. La maggior parte della diminuzione avviene durante la fase luteale, secondo i ricercatori del Allan McGavin Sports Medicine Center presso l’Università della Columbia Britannica e pubblicati in un numero di 1993 di “Sports Medicine”. Un altro effetto noto è l’aumento del rischio di lesioni al ginocchio durante la fase ovulatoria. Quando il tuo corpo produce più estrogeni, la tua capacità di riparare il collagene o il tessuto che tiene insieme le tue articolazioni è leggermente compromessa.

Fortunatamente, la maggior parte degli effetti studiati nel ciclo mestruale non dovrebbe pregiudicare il programma di addestramento del peso. Se stai facendo una formazione a più alto volume, puoi pianificare periodi di riposo leggermente più lunghi, ma non dovresti notare una notevole diminuzione della tua prestazione. Potresti anche desiderare di evitare qualsiasi tipo di allenamento instabile, dato il rischio aumentato di lesioni al ginocchio durante la fase ovulatoria. Evitare le palle svizzere, le tavole veloci e le palle BOSU. Sebbene non ci sia molto bisogno per questi dispositivi normalmente, mentre si è a maggior rischio di lesioni, non c’è alcuna necessità.

Il tuo ciclo mestruale

Effetti del ciclo mestruale sulla forza

Effetti del ciclo mestruale sulla prestazione

Pianificazione della tua formazione

Esercizi di esercizi laterali e inferiori ab

La gente non si sforza per i pancini morbidi e grossi. Al contrario, i midsections del lavabo e l’ABS sono gli obiettivi che molti ambiscono. Questo è il motivo per cui vedrete la maggior parte degli esercenti che si concentrano sui loro midsection almeno una volta durante una settimana di allenamenti. Le semplici sedute e scricchiolii sono efficaci, ma è necessario lavorare tutti i muscoli addominali per ottenere risultati accurati, in modo da includere esercizi laterali o obliqui con l’abs superiore e inferiore è essenziale.

Qualsiasi movimento che richiede di torsione del tronco o di curva al fianco, si concentrerà su quei muscoli addominali laterali difficilmente target. Gli esercizi obliqui più evidenti sarebbero scricchiolanti. Mentre sono utili e dovrebbero essere sicuramente parte del tuo allenamento ab, aggiungere altri esercizi obliqui al tuo regime, come i twist sul cavo, i ponti laterali, i crunch laterali, le biciclette e le curve laterali del manubrio.

Ecco la cosa che sta cercando di isolare i muscoli inferiori: non si può fare. Il tuo muscolo addominale rectus è un muscolo lungo che corre la lunghezza del tuo abs, dall’alto verso il basso. Fare esercizi come crunch, sit-up e sollevare le gambe rafforzerà l’abs inferiore, ma rafforzeranno anche la parte superiore. Non lasciare che questo fatto frenare il tuo entusiasmo per lavorare il tuo abs inferiore. Invece, guardalo come se stai usando due parti del tuo abs per il prezzo di un esercizio.

Vuoi il sei pacco e la pancia piatta. Gli esercizi ab per l’abs anteriore e laterale ti aiuteranno ad arrivare, ma non lo faranno da soli. Se hai uno strato di grasso intorno al tuo mezzo, nessuna quantità di esercizi ab “cambierà” il grasso nel muscolo. Dovresti aggiungere l’esercizio cardio al tuo allenamento per aiutare a bruciare il grasso e anche dare un’occhiata alla tua dieta può essere utile. Mangiare nutriente e incorporare l’esercizio aerobico nel tuo regime farà il lavoro di togliere il grasso, consentendo di vedere i muscoli appena rafforzati e scolpiti ab.

Nel tuo zelo per avere l’abs dei tuoi sogni, potresti essere convinta che più sia meglio. Lavorare il tuo abs ogni giorno, tuttavia, non è la risposta. I muscoli addominali sono, dopo tutto, muscoli. Hanno bisogno di riposo e ripristino tra allenamenti al fine di svilupparsi in modo efficace. Dare loro 48-72 ore di riposo dopo l’esercizio, lavorando due volte alla settimana massimo. Quando si lavora il tuo abs, fare due o tre set da 10 a 25 ripetizioni di ogni esercizio. Nel suo articolo “Devo allenare i miei addominali ogni giorno?” Per il Consiglio americano sull’esercitazione, senior health and fitness editor Jessica Matthews dice che la determinazione del numero ideale di ripetizioni varia da persona a persona. Gli ultimi reps del set dovrebbero essere difficili da terminare. Matthews dice che se puoi eseguire più di 25 ripetizioni, probabilmente non stai facendo correttamente l’esercizio e dovrai lavorare sul tuo modulo

Esercitando gli obliqui

Lower Abs non funziona da sola

Quello che gli esercizi non faranno

Ab Frequenza di esercizio

I benefici della pelle dell’uso dell’olio di kernel di pesche

L’olio del kernel di pesche è un ingrediente principale di molte lozioni e creme per la pelle a causa delle sue proprietà antinvecchiamento e della consistenza leggera e penetrante. Può anche aiutare se la vostra pelle ha bisogno di ringiovanimento o secco e sensibile.

Le basi

Pressata dai noccioli o dai pozzetti del frutto dell’albero di pesca, che è nato in Cina e viene portato nel Nuovo Mondo nel XVI secolo dallo spagnolo, l’olio di semi di pesche si affonda nella pelle e aiuta a rilanciare con una combinazione di vitamine E acidi grassi polinsaturi. Insieme, questi nutrienti possono contribuire a rendere la vostra pelle più elastica e giovane in apparenza.

Vitamine

L’olio di semi di pesche contiene le vitamine A ed E, nonché una varietà di vitamine del gruppo B. Di questi, la vitamina E è particolarmente vantaggiosa per la vostra pelle in quanto antiossidante, eliminando i radicali liberi, che sono prodotti nocivi del processo metabolico associato all’invecchiamento e ad alcuni tumori.

Acidi grassi

Quando si invecchia, la pelle diventa più cartacea e meno flessibile. L’utilizzo di olio di semi di pesca può contribuire a ritardare questo processo e mantenere l’elasticità della pelle perché contiene varietà di acidi grassi polinsaturi o PUFA, associati alla crescita della pelle e alla salute.

Emolliente

La natura lenitiva e emolliente dell’olio di kernel pesca può anche beneficiare di chiunque soffre di pelle secca, fioca o sensibile. Gli individui con la pelle delicata possono anche usarlo come un cosmetico rimozione. A differenza di alcuni altri oli, il kernel di pesca non lascia un residuo spiacevole.

Troverai olio di semi di pesco in una gamma di cosmetici e articoli da toeletta. Leggera, lenitiva e non troppo grassa, può anche essere usata per massaggi corpo e facciale. Applicato come un viso, può aiutare a ringiovanire le rughe e pulire i pori. Può anche essere usato come balsamo per le labbra.

applicazioni

Dovrebbero essere consumati uova e latte prima o dopo un allenamento?

Il latte e le uova crude sono cibi preferiti di bodybuilder e atleti a causa del loro elevato contenuto proteico. Anche se entrambi questi alimenti hanno i loro rispettivi vantaggi, dovrebbero essere consumati in tempi adeguati e in quantità adeguate a seconda dei tuoi obiettivi di allenamento specifico. Ci sono anche alcune alternative sul mercato attualmente per coloro che sperano di aggiungere più proteine ​​alle loro diete.

Uova crude

La maggior parte delle persone è d’accordo che le uova crude non sono estremamente gradevoli, ma alcuni scelgono di mangiare semplicemente o in una bevanda di salute per aggiungere proteine. Sia che siano sicuri o benefici per il consumo sia in discussione. Il dottor Mercola di “Healing Daily” afferma che le uova crude sono sicure e mangiarle nella loro forma grezzo impedisce l’alterazione delle proteine ​​naturali e delle vitamine B presenti nelle uova. Crede che cucinare l’uovo esaurisce un po ‘del valore nutrizionale. Tuttavia, l’USDA scoraggia il consumo di uova crude a causa del rischio di salmonella. La salmonella è una forma di avvelenamento alimentare contratto da uova crude che provoca diarrea, vomito, febbre e malattie gravi nelle persone con problemi di salute sottostanti.

latte

Il latte è una buona opzione per aggiungere proteine ​​e sostanze nutritive prima e dopo un allenamento. Il tipo di proteina presente nel latte è una miscela di proteine ​​di siero di latte e di caseina. La proteina del siero di latte viene rapidamente utilizzata dal corpo per la riparazione muscolare e la proteina di caseina assorbe lentamente, fornendo al corpo un recupero muscolare a lungo termine. GotMilk.com suggerisce di bere il latte al cioccolato dopo un allenamento perché fornisce non solo proteine ​​e sostanze nutritive dal latte, ma il cioccolato fornisce anche i carboidrati necessari. In uno studio del 2006 del “Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism”, il latte di cioccolato si è rivelato molto sufficiente per la riparazione muscolare e la sostituzione dell’energia e la resistenza all’atletica.

Come usare Protein for Workouts

Lo studio del 2006 da parte del “Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism” raccomanda di consumare proteine ​​e carboidrati entro 45 minuti ad un’ora dopo il lavoro. Questo fornisce ai muscoli proteine ​​adeguate per ricostruire, portando a muscoli più forti e diminuendo la dolore muscolare. Il ritardo del consumo di carboidrati e proteine ​​dopo un allenamento può ridurre significativamente i benefici per la salute. Se stai lavorando su una base costante, è bene consumare più proteine ​​durante il giorno, anche prima di un allenamento. La proteina è un ottimo modo per mantenere alti i livelli di energia e fornire al vostro corpo sostanze nutritive essenziali. Bere un bicchiere di latte o mangiare uova crude un paio d’ore prima di un allenamento sono anche utili, ma è più importante dopo un allenamento.

alternative

Le barre e gli agitati, le noci, gli yogurt e le carni magre sono anche buone fonti di proteine ​​dopo un allenamento e sono meno rischiose delle uova crude. Le proteine ​​di proteine ​​fatte con latte possono fornire fino a 40 g di proteine ​​per servire e possono essere acquistate pre-made da molti rivenditori.

Sclerosi multipla contro l’artrite reumatoide

La sclerosi multipla e l’artrite reumatoide sono entrambe malattie croniche e paralizzanti che influenzano la qualità della vita del paziente. L’artrite reumatoide colpisce le articolazioni, mentre la sclerosi multipla colpisce il cervello e il midollo spinale.

Sintomi

I sintomi di artrite reumatoide includono rigidità di mattina che dura più di un’ora, stanchezza, dolori muscolari, un cattivo appetito e debolezza. In alcuni casi, può portare a deformità delle mani e dei piedi, così come i problemi in movimento. I sintomi della sclerosi multipla includono spasmi muscolari, perdita di equilibrio, costipazione, debolezza, doppia visione e incontinenza urinaria.

Caratteristiche

L’artrite reumatoide e la sclerosi multipla sono entrambe malattie autoimmuni, quando le cellule immunitarie del corpo lo attaccano. In particolare, le cellule immunitarie attaccano le articolazioni dell’artrite reumatoide e attaccano le fibre nervose nella sclerosi multipla.

Popolazione

MedlinePlus dice che la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide tipicamente interessano più donne rispetto agli uomini. Le persone affette da sclerosi multipla sono di solito tra i 20 ei 40 anni di età. Tuttavia, entrambe le malattie possono colpire chiunque a qualsiasi età.

Trattamento

Sia la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide possono essere trattati con farmaci. I farmaci antinfiammatori, i corticosteroidi ei farmaci antimalarici possono trattare l’artrite reumatoide, mentre interferoni, antidepressivi, metotrexato e ciclofosfamide possono trattare la sclerosi multipla. Entrambe le malattie possono beneficiare delle sessioni di terapia fisica.

Prognosi

MedlinePlus indica che l’aspettativa di vita media dei pazienti affetti da artrite reumatoide è ridotta da tre a sette anni. Le persone affette da sclerosi multipla normalmente ritornano alla normalità tra gli attacchi, ma alla fine diventano obbligatorie per la sedia a rotelle.