Storia del calcio e sviluppo

Molte civiltà antiche giocavano a pallavolo molto prima che il calcio diventasse uno sport formale. I greci giocavano epischi, i romani avevano la propria forma del gioco chiamato harpastum. Ma questi passatempi assomigliavano al rugby più che al calcio. Da 50 anni i cinesi stavano giocando a tsu chu, coinvolgendo calciando una palla verso un obiettivo quadrato. I giochi orientati a palla si sono sviluppati in Giappone e in Persia, così come in Nord America, dove gli Aztechi hanno giocato un gioco di calcio chiamato tlatchi.

Nel medioevo i francesi hanno giocato una forma di calcio chiamata laSoule ro choule. Il gioco si è sviluppato in Inghilterra dopo l’invasione normanna del 1066. Oggi l’Inghilterra è considerata la culla del calcio moderno. Il gioco iniziale era essenzialmente una massa di giocatori da ogni lato cercando di calciare una palla ad un obiettivo specificato. Non c’erano regole e giochi spesso diventarono violenti liberi per tutti. Nel 1365, il re Edoardo III vietò il gioco per un po ‘di tempo perché stava distrarre i suoi soldati dalla preparazione alla guerra.

Il gioco moderno di calcio è iniziato nelle scuole e nelle università dell’Inghilterra. All’inizio del XIX secolo le scuole hanno giocato diverse forme di calcio, ognuno ha sviluppato un proprio set di regole informali. Fu solo nel 1845 che lo sport del rugby adottò le sue prime regole scritte. Nel 1863 si riunirono membri di diverse scuole e realizzarono il primo set di regole calcio ampiamente organizzato. Adottarono il titolo dell’Associazione di Football e il loro nuovo gioco è stato soprannominato Football Association.

La formazione dell’Associazione di Calcio, informalmente nota come FA, ha inaugurato l’era moderna del calcio. L’adozione di un insieme comune di regole ha dato vita a campionati, concorsi tra diversi paesi e tornei, come la FA Cup, iniziata nel 1871. La popolarità del gioco è cresciuta velocemente tra tutte le classi sociali in Inghilterra. C’erano originariamente 12 membri della FA, la maggior parte dei club scolastici. Nel 1871 tale numero era aumentato a 128 mentre città e città formavano organizzazioni.

Inghilterra e Scozia sono stati i primi paesi a partecipare al calcio a livello internazionale. La prima partita tra i due si è svolta nel 1872 davanti a 4.000 spettatori a Glasgow, in Scozia. Nel 1904 è stata costituita la Federazione Internazionale di Football Association come organismo di governo internazionale di calcio. La FIFA ha incluso alcuni dei paesi europei tra i suoi membri fondatori: l’Inghilterra e l’FA non sono stati tra questi.

Il calcio ha avuto un successo come uno sport olimpico, che ha ispirato la FIFA per organizzare un torneo di campionato mondiale. La prima Coppa del Mondo è stata giocata nel 1930 e ospitata dall’Uruguay, che ha vinto le medaglie d’oro olimpico del calcio nel 1924 e nel 1928. La nazione ospitante ha continuato la sua serie di successo catturando la prima Coppa del Mondo.

Origini inglesi

Evoluzione

Era moderna

Calcio internazionale

Coppa del Mondo